PRO TENERA CHE SI SPEZZA CON UN GRISSINO

Pro Patria – Cuneo 2-3 (0-2)
Marcatori: al 6′ pt Gentile ( C), al 16′ pt Cristini ( C), al 20′ st Varricchio ( C), al 25′ st e al 38′ st su rigore Serafini (PP).
Pro Patria (4-3-1-2): Frasca; Bonfanti, Nossa, Polverini, Pantano; Ghidoli (dal 28′ st Cortesi), Vignali (dal 33′ pt Vignali), Mora (dal 22′ st Artaria); Bruccini; Serafini, Cozzolino. All.: Cusatis.
Cuneo (4-3-1-2): Pascarella; Passerò, Sentinelli, Ferri, Cintoi; Longhi, Cristini (dal 35′ st Galfrè), Gentile; Garavelli; Varricchio, Fantini (dal 31′ st Ingari). All.: Ezio Rossi.
Arbitro: sig. Magnani di Frosinone (Ceravolo e Iacobone).
Ammoniti: Mora e Bonfanti per la Pro Patria, Cristini e Varricchio per il Cuneo. Calci d’angolo: 7-2 per la Pro Patria. Spettatori: 1000 circa.

BUSTO ARSIZIO – Padroni a casa nostra… gli avversari. I tre punti messi in saccoccia dal Cuneo richiamano lo sciagurato esordio con il Santarcangelo. Allo Speroni comandano la matricole e se i romagnoli avevano ottenuto il massimo con il minimo sforzo, ieri i piemontesi neopromossi hanno fatto vedere di essere squadra attrezzata di idee, corsa e sapienza tattica. Virtù che ancora mancano a questa Pro, tanto da apparire così tenera che si spezza con un grissino. L’uomo che spacca la partita è Fantini: pelata che brilla e ti acceca, dribbling che ti folgora e gambe che vanno così veloci da lasciare puntualmente sul posto un Bonfanti ogni volta centrifugato e infilato. La Pro imbarca piemontesi in area come uno scafo squarciato fa con l’acqua, ma nessuno tappa la falla e dopo 15 minuti il Cuneo con due gol di vantaggio (Gentile al 6’ e Cristini al 16’) viaggia di conserva e inserisce il cruise control. La reazione della Pro è commisurabile alla presenza umana nel deserto: ovvero molto prossima alla zero. E quel poco che si vede sono un paio di aperture di Ghidoli belle solo esteticamente, due incursioni dei centrali difensivi (non immuni da colpe sul raddoppio) e una serie di sgommate di Cozzolino, che trova il primo tiro (se così lo si può chiamare) solo nella ripresa e da posizione decentrata. A chiudere in cassaforte il successo ci pensa Varricchio al 20’ della ripresa. Poi i due gol di Serafini che mutano il risultato ma non la sostanza della gara vista, poiché il pareggio, sprecato da uno sciammanato Cortesi (15 minuti di partita 6 palloni toccati, 5 persi e un gol fatto sprecato il suo score personale), sarebbe stato stretto. Agli avversari.

Annunci

0 Responses to “PRO TENERA CHE SI SPEZZA CON UN GRISSINO”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: