MANCA UN INDIZIO PER FARE UNA PROVA

Se è vero che una rondine non fa primavera e altrettanto certo che una vittoria (quella di Lecco nella fattispecie) fa: tre punti in cascina, handicap azzerato e classifica con il segno più. In altre parole, nella scienza più esatta tra quelle inesatte, com’è il calcio nel Paese con tanti commissari tecnici quanti sono i seguaci di Eupalla, ciò significa tanta carne e poco fumo.
Un bell’applauso alla squadra che dà palpabili segnali di crescita. Nella settimana che si è aperta col punto di Meda e chiusa con il successo di Lecco si sono concentrati una serie di indizi positivi: Ghidoli, titolare per caso, fa subito capire di essere il vertice basso giusto per il rombo che batte in testa a Cusatis; dal palazzo arriva una penalizzazione minima che non solo sgrava un po’ di incubi, ma lascia intendere che lassù qualcuno, se proprio non ci ama, magari non ci odia più. Manca ancora il terzo indizio per fare, come dice la Christie, una prova e ci aspettiamo che arrivi domenica allo Speroni. Vincere, magari soffrendo ancora, con il Cuneo potrebbe segnare la svolta.

Annunci

0 Responses to “MANCA UN INDIZIO PER FARE UNA PROVA”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: