SI AVVICINA IL FALLIMENTO

fonte tuttolegapro

Pro Patria, Iodice a TLP: “Siamo
destinati al fallimento, ma la
sentenza della corte federale è
scandalosa. Faremo ricorso al
TNAS”
31.03.2011 17:29 di Nicolò Schira
articolo letto 200 volte
© foto di Tommaso Sabino/
TuttoLegaPro.com
Dopo la trattativa sfumata con la
cordata di imprenditori milanesi
capeggiata dal presidente del
Bellinzona Gabriele Giulini, sulla Pro
Patria si è abbattuta l’ennesima
mazzata stagionale. Questa volta è la
scure della Corte di Giustizia Federale
a flagellare la società bustocca, che si
è vista confermare la penalizzazione di
un punto per inadempienze COVISOC,
mentre ad altre compagini il punto è
stato restituito. Una decisione
clamorosa che ha amareggiato il
Segretario Generale dei tigrotti Pino
Iodice che, in esclusiva a
Tuttolegapro.com, svela l’intenzione
della formazione di Busto Arsizio di
presentare ricorso al TNAS in merito a
questa vicenda, ma si sofferma anche
sulla drammatica situazione
patrimoniale del club ormai,
inesorabilmente, destinanto a
scomparire al termine della stagione.
Partiamo dalle tante iniziative
mediatiche che vi riguardano:
possono bastare a salvarvi?
“Purtroppo le fantastiche quanto
encomiabili iniziative realizzate dai
tifosi, ma anche l’attenzione che ci
riservano i giornali, le tv, programmi
come Striscia la Notizia non bastano e
non possono rappresentare la panacea
delle nostre ingenti problematiche. Da
inizio stagione viviano in una situazione
precaria e di grande difficoltà. Neppure
nel 2009 quando fallimmo ci
trovammo in condizioni simili poichè
all’epoca le difficoltà sopraggiungero
soltanto dopo dicembre. Voglio fare un
plauso ai giocatori e al mister che,
nonostante non percepiscano lo
stipendio, non hanno mai mollato
onorando sempre la gloriosa maglia
bustocca e tenendo alti i nostri colori”.
Ieri sera poi l’ennesima mazzata
stagionale con la mancata
restituzione del punto in
classifica…
“Sono sincero: la mancata
riattribuzione del punto in classifica alla
Pro Patria rappresenta un vero
scandalo. Anche perchè gli
adempimenti relativi ai pagamenti dei
mesi maggio-giugno sono avvenuti
regolarmente. La sentenza comminata
ai nostri danni mi suona tanto di
sentenza politica anticipata per
affossarci, ma non devono essere le
istituzioni sportive a farlo. Sicuramente
faremo ricorso al TNAS, stiamo già
studiando le carte, anche perchè sono
stati usati due pesi e due misure visto
che altre società sono state graziate
eppure mancavano parte delle
liberatorie e in certi casi sulle
transazioni presentate carta intenstata
la firma non era neppure autenticata.
Con questi metri di valutazione politici
e poco oggettivi a rimetterci sono
soltanto i tesserati della Pro Patria che
stanno infondendo massime energie
per figurare al meglio nonostante le
vicessitudini alle quali sono costretti
oltre a non aver mai ottenuto un
centesimo di retribuzione per la
stagione in corso”.
In chiusura il destino della Pro
Patria è segnato?
“Purtroppo si perchè i tempi sono
strettissimi e al momento, nonostante
gli sforzi operati dal sindaco di Busto
Arsizio per trovare una nuova cordata,
le trattative imbastite sinora si sono
rivelati soltanto palliativi, nulla di
concreto.

Annunci

0 Responses to “SI AVVICINA IL FALLIMENTO”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: