COMMENTO A CALDO

La solita Propatria e’ vittima di se stessa. Dopo un avvio straripante con Ripa e Sarno in grande giornata, in 25′ annienta il Pergocrema, in piu’ di una occasione ha la palla del terzo gol ma sciupa. Poi “l’incidente” del rigore mette in evidenza i limiti caratteriali ma non solo (non sa tenere il risultato); i tigrotti si smarriscono non sono piu’ capaci di fornire una azione in area cremasca degna di nota tranne quella di avvio ripresa di Ripa.
Anche Barbagli si fa prendre da raptus, e in 10 complice le incomprensibili scelte del coach Gaudenzi che mette in mischia Passiglia, resuscitandolo dalla panchina (perche’ non Marci ?) e proprio l’ex Vicenza compie la frittata a centrocampo che costa il secondo gol con responsabilita della intera retroguardia che si fa lasciare sul posto da Le Noci che sfodera il bisturi e porta in pareggio la gara. Ancora peggio l’innesto di Serafini per Sarno che innervosito lascia il rettangolo dai cartelloni pubblicitari.
Concludiamo puntando l’indice contro l’arbitraggio che sottolinea le carenze di questo organico soprattutto di carattere, ma non solo. Il rigore concesso riapre una partita in mano ai biancoblu, il giudice di gara e’ sembrato sicurissimo nell’occasione del rigore. A Crema tra 7 giorni, occorrera vinncere contro tutti…sistema, istituzioni, squadra, e tabu’ di quest’anno che non ha mai visto vincere i bustocchi fuori da Busto.

Zaffaroni

Annunci

0 Responses to “COMMENTO A CALDO”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: